venerdì 23 novembre 2012

Ja sam za ples - Novi Fosili

Ja sam za ples è la canzone con cui i Novi Fosili rappresentarono la Jugoslavia all'Eurovision Song Contest del 1987, classificandosi al 4° posto. Visualizza il video della canzone su Youtube. 

---------------------------------------


I wanna dance, o ho
ja sam za ples, o je
io voglio ballare, oh yeah

U nekom bistrou kod nas na moru
In un bar da noi al mare
ja pila sam sok a tamo za barom
stavo bevendo un succo e lì dietro al bancone
u djuboksu starom su svirali rock
nel vecchio jukebox suonavano il rock
odjednom se stvori, ja čujem govori
all'improvviso appare, lo sento dire
this is okay, this is okay
this is okay, this is okay

pogled mi sretne i kaze mi hej
mi incontra con lo sguardo e mi dice hei

Čujem nešto kao do you wanna dance
Sento qualcosa come do you wanna dance
mislim da me pita da li sam za ples
penso che mi stia chiedendo se ho voglia di ballare
I wanna dance, o ho
I wanna dance, o ho

ja sam za ples, o je
io voglio ballare, oh yeah

U nekom bistrou kod nas na moru
In un bistrot da noi al mare
ja pila sam sok a dolje na plaži
stavo bevendo un succo e giù sulla spiaggia
su momci na gaži svirali rock
i ragazzi ingaggiati suonavano il rock
i opet se stvori, ja čujem govori
e di nuovo appare, lo sento parlare
this is okay, this is okay
this is okay, this is okay

pogled mi sretne i kaze mi hej
mi incontra con lo sguardo e mi dice hei

I wanna dance, o ho
ja sam za ples, o je
io ho voglia di ballare, oh yeah


VOCABOLI
bistro - bistrot, bar
čuti - sentire
djuboks - jukebox
govotiri - parlare
kao - come
kazati - dire
misliti - pensare
momak - ragazzo
more - mare
neki - qualche
nešto - qualcosa
opet - nuovamente
pitati - chiedere
piti - bere
plaža - spiaggia
ples - ballo
pogled - sguardo, occhiata
sok - succo
stari - vecchio
sresti - incontrare
stvoriti se - apparire
svirati - suonare
tamo - lì

http://en.wikipedia.org/wiki/Novi_fosili
http://it.wikipedia.org/wiki/Eurovision_Song_Contest_1987

venerdì 16 novembre 2012

Kad hodaš - Riblja Čorba

Kad hodaš (quando cammini) è una canzone dell'84 del gruppo serbo Riblja Čorba. Visualizza il video su Youtube.

----------------------------


Veče ne miriše na rakove i školjke
La sera non odora di granchi e conchiglie
mesec je bleda fleka boje cimeta
la luna è una pallida macchia di color cannella
uzimaš cipele za šetanje kroz snove
stai prendendo le scarpe per passeggiare attraverso i sogni
ulica voli ritam tvojih koraka
la strada ama il ritmo dei tuoi passi

Vetar se provlaći kroz nepoznate reči
Il vento si fa strada attraverso parole sconosciute
asfalt se miluje sa tvojim štiklama
l'asfalto si accarezza con i tuoi tacchi
suviše mekan da bi mogao da spreči
troppo morbido per poter ostacolare
ovo je veće puno tvojih tragova
questa sera è piena di tue tracce

Kad hodaš ne zastajkuješ
Quando cammini non esiti
i zemlju ne dodiruješ
e non tocchi la terra
a mene ne primečuješ
ma non ti accorgi di me
i uporno se trudiš
e ti impegni ostinatamente (a farlo)

Da me prođe požuda
Che mi venga il desiderio
još drhtim od tvog pogleda
il tuo sguardo mi fa ancora tremare
iz nekih starih razloga
a causa di vecchi motivi
ne mogu da se sredim 
non posso riprendermi.


VOCABOLI
asfalt - asfalto
blijed - pallido
boja - colore
cimet - cannella
cipele - scarpe
dirati - toccare
drhtati - tremare
hodati - camminare
još - ancora
korak - passo
mekan - morbido
milovati - accarezzare
mirisati - odorare
mjesec - luna
nepoznat - sconosciuto
ovo - questo
pogled - sguardo
požuda - desiderio, bramosia
provlačiti - far passare attraverso
rak - granchio, cancro
razlog - motivo, causa
riječ - parola
ritam - ritmo
san - sogno
spriječiti - ostacolare, impedire
stari - vecchio
suvišan - superfluo
šetanje - passeggiare, passeggiata
školjka - conchiglia
štikla - tacco
trag - traccia, orma
truditi se - sforzarsi, impegnarsi
tvoj - tuo
ulica - via, strada
uporno - insistentemente, ostinatamente
uzimati - prendere
večer - sera
vjetar - vento
zemlja - terra

http://www.riblja-corba.com
http://it.wikipedia.org/wiki/Riblja_Čorba

sabato 10 novembre 2012

Svijet glamura - Hladno Pivo

Svijet glamura (il mondo del glamur) è il singolo dell'ultimo album della band Hladno Pivo di Zagabria. Visualizza il video su Youtube.

------------------------ 


Na kraju grada, iza trošnih fasada
Alla fine della città, dietro alle facciate cadenti
stoji tvornica za poznata lica,
c'è una fabbrica per i volti famosi,
tamo se proizvode, tamo se kote
lì si producono, lì si partoriscono
novi modeli za vaše živote.
i nuovi modelli per le vostre vite.

U laboratoriju ugrađuju lice,
Nel laboratorio montano il volto,
za Story, Gloriju i subotnje špice,
per (le riviste) Story, Glorija e per le "punte" (passeggiate) del sabato,
a ti s tri upravljača, spuštenih gaća,
e tu con tre telecomandi, con le mutande abbassate,
komade pizze guraš u lice.
pezzi di pizza spingi in faccia (bocca).

Ko kome gura u svijetu glamura
Chi spinge a chi nel mondo del glamur?
koliko košta nova frizura
quanto costa la nuova acconciatura?
Dej ga notr, dej ga notr
Mettilo dentro, mettilo dentro
vadi ga van, vadi ga van.
tiralo fuori, tiralo fuori.

Dok ocvali tajkun u prajm tajmu,
Finché nel prime time l'appasito magnate
nudi srce i dušu na pladnju
offre il cuore e l'anima su un vassoio,
ti s tri upravljača, spuštenih gaća,
tu con tre telecomandi, con le mutande abbassate,
komade pizze guraš u lice.
pezzi di pizza spingi in faccia (bocca).

Ko kome gura u svijetu glamura
Chi spinge a chi nel mondo del glamur?
koliko košta nova frizura
quanto costa la nuova acconciatura?

Dej ga notr, dej ga notr
Mettilo dentro, mettilo dentro
vadi ga van, vadi ga van.
tiralo fuori, tiralo fuori.


VOCABOLI
duša - anima
fasada - facciata
frizura - acconciatura
gaće - mutande, pantaloni
grad - città
gurati - spingere
koliko - quanto
komad - pezzo
koštati - costare
kotiti se - riprodurre, partorire (animali)
laboratorij - laboratorio
lice - faccia, volto
model - modello
nov - nuovo
nuditi - offrire
pladanj - vassoio
poznat - conosciuto
proizvoditi - produrre, fabbricare
srce - cuore
svijet - mondo
tajkun - magnate, imprenditore importante
tamo - lì
tri - tre
trošan - consumato, cadente
tvornica - fabbrica
ugraditi - installare, inserire, murare
upravljač - telecomando, conduttore, guidatore, volante
vaditi - tirar fuori, estrarre
vani - fuori, all'esterno
vaš - vostro
život - vita

http://www.hladnopivo.hr
http://en.wikipedia.org/wiki/Hladno_pivo

martedì 30 ottobre 2012

Smijem se - Jinx

Smijem se (rido) è un singolo del 1997 della gruppo zagabrese Jinx. Guarda il video su Youtube.

--------------------------

Otkad tebe nema tu
Da quando non sei qui
sve je krenulo po zlu
tutto è iniziato ad andar male
i kojim god da putem probam
e qualsiasi strada che provo
uvijek vrtim se ukrug
sempre giro in cerchio
Otkad tebe nema tu
Da quando non sei qui
više ne znam razliku
non so più la differenza
svijet je siguran od mene
il mondo è sicuro da me
sreću nalazim u snu
trovo la felicità nel sogno

Tamo smijem se i smiješ se i sve je isto kao prije

Lì rido e ridi e tutto è uguale a prima
Zamišljam da ničega se više ne sjećam
immagino di non ricordare più nulla
Samo smijem se i smiješ se i sve je isto kao prije
solo rido e ridi e tutto è come prima
Zamišljam da ničega se više ne sjećam
immagino di non ricordare più nulla

Otkad tebe nema tu
Da quando non sei qui
sve je krenulo po zlu
tutto è iniziato ad andar male
i kojim god da putem probam
e qualsiasi strada che provo
uvijek vrtim se ukrug
sempre giro in cerchioOtkad tebe nema tu
Da quando non ci sei
gubim svaku priliku
perdo ogni occasione
i kada letim, kada sanjam
sia quando volo che quando sogno
kad se dižem, kada padam
quando mi alzo, quando cado

Samo smijem se i smiješ se i sve je isto kao prije
solo rido e ridi e tutto è come prima
Zamišljam da ničega se više ne sjećam
immagino di non ricordare più nulla
Samo smijem se i smiješ se i sve je isto kao prije
solo rido e ridi e tutto è come prima
Zamišljam da ničega se više ne sjećam
immagino di non ricordare più nulla

Smijem se, smijem se, yeah yeah
Smijem se, smijem se, yeah yeah
Smijem se, smijem se, yeah yeah
Smijem se, smijem se, yeah yeah
Rido, rido, yeah yeah

VOCABOLI
dignuti se - alzarsi
gubiti - perdere
isto - uguale, solito
kao - come
krenuti - partire, andare
letjeti - colare
nalaziti se - trovarsi
otkad - da quando
pasti - cadere
prije - prima
prilika - occasione
probati - provare
razlika - differenza
san - sogno
sanjati - sognare
siguran - sicuro
sjećati - ricordare
smijati se - ridere
sreća - fortuna, felicità
sve - tutto
svijet - mondo
tamo - lì
tu - qui
uvijek - sempre
vrtjeti - girare, ruotare
zamisliti - immaginare
zlo - male
znati - sapere

http://en.wikipedia.org/wiki/Jinx_(band)
http://www.myspace.com/jinxhr 

sabato 13 ottobre 2012

Neka svemir čuje nemir - Bajaga i Instruktori

Neka svemir čuje nemir (che l'universo senta l'agitazione) è il titolo dell'album pubblicato nel'89 dal gruppo rock serbo Bajaga i Instruktori. Visualizza il video su Youtube.

----------------------------

Tamo kud ideš
Lì dove vai
beskrajem plove
fluttua nell'infinito
jata belih ždralova
uno stormo di gru bianche

Zamisli svetlo
Immagina la luce
kako te nosi
come ti porta
kao da si prašina
come se fossi polvere

Poleti i pevaj
Prendi il volo e canta
dok letiš
finché voli
neka zvoni tvoj glas
che la tua vuoce risuoni
i nek svemir čuje nemir
e che l'universo senta l'agitazione
nebo peva sa nama.
il cielo canta con noi.


VOCABOLI
bijel - bianco
beskrajan - infinito, illimitato
čuti - sentire
dok - finché
glas - voce
ići - andare
jato - stormo
kako - come
kao - come
kud - dove
letjeti - volare
nebo - cielo
nemir - inquietudine, agitazione, disordine
nositi - portare
pjevati - cantare
poletjeti - prendere il volo
prašina - polvere
svemir - universo
svjetlo - luce
tamo - lì
tvoj - tuo
zamisliti - immaginare
zvoniti - suonare, squillare
ždral - gru (zool.)

http://www.bajaga.com
http://it.wikipedia.org/wiki/Bajaga_i_Instruktori
http://en.wikipedia.org/wiki/Neka_svemir_čuje_nemir

venerdì 28 settembre 2012

Žuti kišobran - Atomsko Sklonište

Žuti kišobran (ombrello giallo) è una canzone degli anni '80 della rock band Atomsko Sklonište. Visualizza il video su Youtube.

--------------------------

Kupio sam sebi na dar
Mi sono comprato come regalo
jedan mali žuti kišobran
un piccolo ombrello giallo
da zamijeni Sunce kad pada kiša
per sostituire il sole quando cade la pioggia.

Kupio sam sebi plastičnu lutku
Mi sono comprato una bambola di plastica
da mi zamijeni tebe, draga
che sostituisca te, cara
kad padne noć
quando cala la notte

U toploj sobi
Nella calda stanza
ja sam je napuhao
l'ho gonfiata
milovao nježno, točno kol'ko treba
l'ho accarezzata dolcemente, esattamente quanto necessario
imao u vidu da se ne zateleba
tenendo in considerazione che non si innamori di me

Kad stiglo je jutro ja sam je ispuhao
Quando è arrivato il mattino l'ho sgonfiata
jer sve što mi je pružila 
perché tutto ciò che mi ha dato
bilo je kao kod tebe
era come da te
vaginalna manipulacija
manipolazione vaginale


VOCABOLI
dar - regalo
draga - cara
imati - avere
ispuhati - sgonfiare
jedan - uno
jutro - mattina
kad - quando
kiša - pioggia
kišobran - ombrello
kupiti - comprare
lutka - bambola
mali - piccolo
manipulacija - manipulazione
milovati - accarezzare
napuhati - gonfiare
noć - notte
plastičan - di plastica
pružiti - dare, offrire
sam - solo
soba - stanza
sunce - sole
sve - tutto
točno - esattamente
topao - caldo
trebati - necessitare
zamijeniti - sostituire
žut - giallo

http://www.myspace.com/atomskoskloniste
http://hr.wikipedia.org/wiki/Atomsko_sklonište

venerdì 21 settembre 2012

Veseljko - TBF

Veseljko (o come direbbe la Littizzetto "il Walter") è uno degli ultimi successi della band spalatina TBF (The Beat Fleet). Visualizza il video su Youtube.

------------------------

Ona voli metafore kad se riječi fino slože
Lei ama le metafore quando le parole si combinano bene
U kompozicije što voze kroz pejzaže, proze
in composizioni che guidano attraverso paesaggi, prose
Fraze što teku i ko potočić žubore
frasi che scorrono e mormorano come un ruscello
Rečenice što više se pjevaju neg zbore
frasi che più si cantano che non dicono
Od uzleta poete, lalala
dal decollo dei poeti, lalala
Njoj zastaje dah, ah
a lei si ferma il respiro, ah
Od riječi leptirića što vrludaju kroz zrak
dalla parola delle farfalline che svolazzano nell'aria
Dušu zahvatio joj je nemir
l'inquietudine le ha preso l'anima
Kad dotaknem zvijezde
quando sfioro le stelle
zaplovim u svemir
prendo il largo per l'universo
I kako čovjek je mali a život je ko rijeka
e come l'uomo è piccolo ma la vita è come un fiume
Možda još večeras upozna mog
forse già stasera conoscerà il mio

Mog Veseljka
il mio Veseljko (Allegretto)
Moj Villy, moj Lolly, on igrat se voli
il mio Villy, il mio Lolly, a lui piace giocare
Moj Veseljko, moj Jimmy, moj Johny, vidi eno ga doli
il mio Veseljko, il mio Jimmy, il mio Johny, guardalo eccolo laggiù
Moj Kreveljko, moj Rico, moj Riki, vidi ga Kliki
il mio Kreveljko, il mio Rico, il mio Riki, guardalo Kliki
Je Veseljko
è Veseljko
Moj Kiko moj Roko gleda te okom
il mio Kiko il mio Roko ti guarda con l'occhio

Ja razmišljam
Io rifletto

Ona voli stihove i stilske figure
A lei piacioni i versi e le figure stilistiche
Inačice poredbe lepršave strukture
confronti varianti strutture svolazzanti
Treperi joj duša i dah zastane na kratko
l'anima le trema e il respiro si ferma brevemente
Kad emocije krenu iz gorkog u slatko
quando le emozioni partono dall'amaro al dolce
Asonanca, aliteracija, u mislima joj krčka
Assonanza, allitterazione, nei pensieri le mormora
Šug iz šalša dok se šalša na špaheru krčka
il sugo della salsa finché la salsa bolle sulla stufa
Ona voli kad se priča o besmislu i smrti
lei ama quando si parla dell'assurdità e della morte
Taj vrtlog života pamet joj zavrti
questo vortice della vita le fa girare la mente
Pričam joj dalje o melankoliji i sjeti
continuo a parlarle della melanconia e della tristezza
Dolivam vino i kažem
le verso ancora il vino e le dico
Ovaj život je kratak
questa vita è breve
Pa zašto ne bi bili sretni
quindi perché non potremmo essere felici?
A u mislima mi samo
ma nella mente penso solo a
Kako tija bi joj metnit
come glielo vorrei mettere

Svog Veseljka
il mio Veseljko
Moj Villy, moj Lolly, on igrat se voli
il mio Villy, il mio Lolly, a lui piace giocare
Moj Veseljko, moj Jimmy, moj Johny, vidi eno ga doli
il mio Veseljko, il mio Jimmy, il mio Johny, guardalo eccolo laggiù
Moj Kreveljko, moj Rico, moj Riki, vidi ga Kliki
il mio Kreveljko, il mio Rico, il mio Riki, guardalo Kliki
Je Veseljko
è Veseljko
Moj Kiko moj Roko gleda te okom
il mio Kiko il mio Roko ti guarda con l'occhio

Molim te nemoj me smatrati stokom
Ti prego di non considerarmi una bestia
Neotesancem i idiotom
un incivile e un idiota
Samo se zezam, stvarno ne znam
sto solo scherzando, veramente non so
Čemu sve ovo
a cosa sia dovuto tutto questo
A znam sto posto
ma so al cento per cento che
Ti me već smatraš stokom
tu mi stai già considerando una bestia
Neotesancem i idiotom
un incivile e un idiota
Samo se zezam, stvarno ne znam
Sto solo scherzando, veramente non so
Zašto se ne želiš igrat s mojom motkom
perché non vuoi giocare con la mia asta
Jer čuna je ko kamen, i stremi ka visini
perché il birillo è come la pietra, e punta verso l'alto
Upinje se, svitli ka lanterna u tmini
Si arrampica, luccica come una lanterna nell'oscurità
Zub vremena je gricka
il dente del tempo lo sta mordicchiando
Kao more stijene
come il mare le rocce
Kad bi barem tvoji zubi
se almeno i tuoi denti
Malo radili za vrijeme
potessero lavorare nel mentre

Mog Veseljka
il mio Veseljko (Allegretto)
Moj Villy, moj Lolly, on igrat se voli
il mio Villy, il mio Lolly, a lui piace giocare
Moj Veseljko, moj Jimmy, moj Johny, vidi eno ga doli
il mio Veseljko, il mio Jimmy, il mio Johny, guardalo eccolo laggiù
Moj Kreveljko, moj Rico, moj Riki, vidi ga Kliki
il mio Kreveljko, il mio Rico, il mio Riki, guardalo Kliki
Je Veseljko
è Veseljko
Moj Kiko moj Roko gleda te okom
il mio Kiko il mio Roko ti guarda con l'occhio

oooo ooooooo oooooo
Villy, lolly, Jimmy, Jonny
Rico, Riki, Kiko Roko


VOCABOLI
aliteracija - allitterazione
asonanca - assonanza
besmisao - assurdità, nonsenso
čovjek - uomo
čunj - birillo
dah - respiro, fiato
dolje - giù 
dolijevati - aggiungere versando
dotaknuti - sfiorare, toccare
draga - cara
duša - anima
emocija - emozione
gledati - guardare
gorak - amaro
grickati - mordicchiare
idiot - idiota
igrati - giocare
inačica - variante
još - ancòra
kad - quando
kamen - pietra
kompozicija - composizione
kratak - breve
krčka - suono dell'acqua quando bolle 
krenuti - partire
kroz - attraverso
lanterna - lanterna
lepršav - svolazzante 
leptirić - farfallina
mali - piccolo
melankolija - melanconia
metafora - metafora
misao - pensiero
moj - mio
more - mare
motka - asta, spranga
možda - forse
nemir - inquietudine
neotesanac - incivile
on - lui
ona - lei
pamet - mente, ragione
pejzaž - paesaggio
pjevati - cantare
poet - poeta
poredba - paragone, confronto
potok - ruscello
pričati - raccontare, parlare
proza - prosa
razmišljati - pensare, riflettere
rečenica - frase
riječ - parola
rijeka - fiume
slagati se - essere d'accordo
sladak - dolce
smatrati -  ritenere, considerare
smrt - morte
sretan - felice
stih - verso
stijena - roccia
stil - stile 
stoka - bestia
struktura - struttura
sve - tutto
svemir - universo
šalša - salsa
šug - sugo
teći - scorrere
tmina - oscurità
treperiti - vibrare, tremolare
upinjati se - arrampicarsi
upoznati se - conoscersi 
uzlet - decollo
večeras - stasera
vidjeti - vedere
vino - vino
voljeti - amare, piacere
voziti - guidare, condurre
vrtlog - vortice
zahvatiti - afferrare, prendere
zaploviti - prendere il largo
zastati - fermarsi, interrompere
zašto - perché?
zboriti - dire
zezati se - scherzare
znati - sapere
zrak - aria
zub - dente
zvijezda - stella
život - vita

http://www.tbf.dalmatino.de/
http://www.myspace.com/thebeatfleet
http://www.thebeatfleet.com/
http://en.wikipedia.org/wiki/The_Beat_Fleet

lunedì 3 settembre 2012

Drugarice - Ceca i Luna

Drugarice è uno storico duetto delle cantanti serbe Ceca (Svetlana Ražnatović) e Luna (Maja Marković). Visualizza il video su Youtube.

------------------ 

Ne znam šta misli devojka ta
Non so cosa pensa questa ragazza
Kako je mogla biti tako zla?
Come ha potuto essere così cattiva?
Neću da čujem za njega i nju
Non ne voglio sentire di lui e di lei,
Moju bivšu drugaricu!
della mia ex amica!

Znam da ste bile k'o nokat i prst
So che eravate come l'unghia e il dito
Morace sama da nosi svoj krst
Dovrà portare da sola la sua croce 
A nije ni on bolji od nje
Ma lui non è meglio di lei,
Od te male izdajice
di questa piccola traditrice. 

Drugarice, lažljivice!
Amica, bugiarda!
Kako si mogla da budeš s njim?
Come hai potuto stare con lui?
Kad si znala, što si mu dala
quando sapevi cosa gli hai dato
Da te prevari?
affinché ti ingannasse?

Drugarice, lažljivice!
Amica, bugiarda!
Kako si mogla da budeš s njim?
Come hai potuto stare con lui?
Kad si znala, što si mu dala
quando sapevi cosa gli hai dato
Da nas rastavi?
affinché ci separasse?

Kako će moći pitam se sad
Ora mi chiedo come potrà
U oči da me pogleda?
guardarmi negli occhi?
Kada je budem videla s'njim
Quando la vedrò con lui
Mogla bih svašta da učinim!
potrei fare di tutto!

Dobra si duša, poznajem te
Sei un'anima buona, ti conosco
Zaboravi to, oprosti joj sve!
Dimentica, perdonale tutto!
Uvek si bila bolja od nje
Sei sempre stata migliore di lei
Od te male glupače!
di questa piccola sciocca!

Drugarice, lažljivice!
Amica, bugiarda!
Kako si mogla da budeš s njim?
Come hai potuto stare con lui?
Kad si znala, što si mu dala
quando sapevi cosa gli hai dato
Da te prevari?
affinché ti ingannasse?

Drugarice, lažljivice!
Amica, bugiarda!
Kako si mogla da budeš s njim?
Come hai potuto stare con lui?
Kad si znala, što si mu dala
quando sapevi cosa gli hai dato
Da nas rastavi?
affinché ci separasse?


VOCABOLI
bivši - ex, precedente
bolje - meglio
čuti - sentire
dati - dare
djevojka - ragazza
dobra - buona
drugarica - amica (in serbo)
duša - anima
glupača - stupida, sciocca
izdajica - traditore
kako - come
krst - croce (in serbo)
lažljivac - bugiardo
mala - piccola
misliti - pensare
moj - mio
nokat - unghia
nositi - portare
oči - occhi
on - lui
oprostiti - perdonare
pitati - domandare, chiedere
pogledati - guardare
prevariti - ingannare
prst - dito
rastaviti - dividere
sad(a) - adesso
svašta - di tutto
sve - tutto
što - cosa
učiniti - fare
uvijek - sempre
vidjeti - vedere
zaboraviti - dimenticare
znati - sapere

http://it.wikipedia.org/wiki/Svetlana_Ražnatović
http://ceca-online.com
http://www.majamarkovic.com

sabato 16 giugno 2012

Nebo - Nina Badrić

Nebo (cielo) è la canzone con cui Nina Badrić rappresentò la Croazia all'Eurovision Song Contest 2012. Visualizza il video su Youtube.

-----------------------


Poslušaj me kad ti kažem sve sam probala
Ascoltami quando ti dico che ho provato tutto
Još si u mislima mojim još te svojim osjećam
Sei ancora nei miei pensieri, ti sento ancora mio
A čujem da ljubiš i kažu mi ljudi
ma sento che ami e la gente mi dice
Da briga te
che non te ne importa
Ja k'o da pameti nemam još tebi nadam se
Io come se non avessi cervello ancora spero in te
Ma sve ti nebo vrati i zapamti svaki dug
Ma il cielo restituisce tutto e ricorda ogni debito
Svatko od nas sanja a nebo određuje put
Ognuno di noi sogna ma il cielo stabilisce la strada
Sve ti nebo vrati, netko gore to vidi sve
Il cielo restituisce tutto, lassù qualcuno vede tutto
I ove moje suze na duši nosit' ćeš
E queste mie lacrime le porterai nell'anima

Sakriti ću se iza hladnih mokrih ulica
Mi nasconderò nelle strade fredde e bagnate
Da nikad ne vidi nitko
affinché nessuno mai possa vedere
Da ti nisam značila
che per te non contavo nulla.
A čujem da ljubiš i kažu mi ljudi
ma sento che ami e la gente mi dice
Da briga te
che non te ne importa
Ja k'o da pameti nemam još tebi nadam se
Io come se non avessi cervello ancora spero in te
Ma sve ti nebo vrati i zapamti svaki dug
Ma il cielo restituisce tutto e ricorda ogni debito
Svatko od nas sanja a nebo određuje put
Ognuno di noi sogna ma il cielo stabilisce la strada
Sve ti nebo vrati, netko gore to vidi sve
Il cielo restituisce tutto, lassù qualcuno vede tutto
I ove moje suze na duši nosit' ćeš
E queste mie lacrime le porterai nell'anima

Sve ti nebo vrati, netko gore to vidi sve
Il cielo restituisce tutto, lassù qualcuno vede tutto
Sve ti nebo vrati.
Il cielo restituisce tutto.


VOCABOLI
čuti - sentire
dug - debito
duša - anima
gore - su
hladan - fresco, freddo
iza - dietro
ja - io
još - ancora
kad - quando
kao - come
kazati - dire
ljubiti - baciare, amare
ljudi - gente
misao - pensiero
moj - mio
mokar - bagnato
nadati se - sperare
nebo - cielo
nemati - non avere
netko - qualcuno
nikad - mai
nitko - nessuno
nositi - portare
odrediti - stabilire, determinarem disporre
osjetiti - sentire, percepire
pamet - mente, ragione
poslušati - ascoltare
probati - provare
put - strada
sakriti se - nascondersi
sanjati - sognare
suza - lacrima
svaki - ogni
svatko - ognuno
sve - tutto
ulica - via, strada
vidjeti - vedere
vratiti - restituire, tornare
zapamtiti - ricordare
značiti - significare


http://www.ninabadric.com/
http://it.wikipedia.org/wiki/Nina_Badrić

mercoledì 30 maggio 2012

Nije ljubav stvar - Željko Joksimović

Nije ljubav stvar (l'amore non è un oggetto) è la canzone con cui Željko Joksimović rappresentò la Serbia all'Eurovision Song Contest 2012 classificandosi al secondo posto. Visualizza il video su Youtube.

------------------------



Više sreće drugi put
Più fortuna la prossima volta
Kažeš mi to tako lako
me lo dici con tanta facilità
Vidim da nam ne ide
Vedo che non va
A još kako moglo je
come invece sarebbe potuto andare
I ako odeš ti, nešto tvoje, znaj,
E se te ne vai, qualcosa di tuo, sappi,
Tu će ostati.
rimarrà qui.

Nije ljubav stvar,
L'amore non è un oggetto
Da bih ti je vratio,
che posso restituirti,
Gledaj to sam samo ja,
Guarda questo sono solo io,
Uvek sam te voleo
ti ho amata sempre.

Nije ljubav stvar,
L'amore non è un oggetto
Pa da ne znam šta ću s njom
di cui non so cosa farmene.
Želim ti sve najbolje
Ti auguro tutto il meglio
Ova ljubav samo moj je brodolom.
Questo amore è solo il mio naufragio.

Nije tvoja ljubav stvar,
Il tuo amore non è un oggetto
Da bih ti je vratio,
che posso restituirti.
Gledaj to sam samo ja,
Guarda questo sono solo io,
Uvek sam te voleo
ti ho amata sempre.

Nije ljubav stvar,
L'amore non è un oggetto
Pa da ne znam šta ću s njom
di cui non so cosa farmene.
Želim ti sve najbolje
Ti auguro tutto il meglio
To moj je brodolom.
Questo è il mio naufragio.

Idi, samo, samo, idi, tamo
Vai, solo, solo, vai, lì
Leti, pevaj, srce drugome daj,
vola, canta, dai il cuore a un altro,
Al' znaj, da zbogom nije kraj.
ma sappi, che l'addio non è la fine.

Nije moja ljubav stvar,
Il mio amore non è un oggetto
Pa da ne znam šta ću s njom
di cui non so che farmene
Želim ti sve najbolje
Ti auguro tutto il meglio
Ova ljubav samo moj je brodolom.
Questo amore è solo il mio naufragio.


VOCABOLI
ako - se, qualora
brodolom - naufragio
dati - dare
gledati - guardare
ići - andare
ja - io
još - ancora
kako - come
kazati - dire
lako - facile
letjeti - volare
ljubav - amore
moj - mio
najbolje - il meglio
nešto - qualcosa
ostati - rimanere
ova - questa
pjevati - cantare
samo - solo
srce - cuore
sreća - fortuna, felicità
stvar - cosa, oggetto
sve - tutto
šta - cosa
tako - così
tamo - lì
ti - tu
tu - qui
tvoj - tuo
uvijek - sempre
vidjeti - vedere
voljeti - amare
vratiti - restituire
znati - sapere


http://www.zeljkojoksimovic.com
http://it.wikipedia.org/wiki/Željko_Joksimović
http://it.wikipedia.org/wiki/Serbia_e_l'Eurofestival

domenica 15 gennaio 2012

Ero s onoga svijeta - Let 3

Ero s onoga svijeta (Ero dall'altro mondo) è un'opera famosa composta nel 1932-35 da Jakov Gotovac e Milan Begović. Qui vi proponiamo il breve ritornello riarrangiato dal gruppo rock Let 3, band nata nel 1987 a Rijeka. Visualizza il video su Youtube oppure vedi il video intero dell'opera originale.

-------------------


Što na nebu sja visoko
Što na nebu sja visokoooo
Cosa brilla in alto nel cielo?
Mjesec je il sivi soko
Mjesec je il sivi soko
è la luna o il falco grigio?

U krilo mu zvijezda pada
U krilo mu zvijezda pada
Nell'ala gli sta cadendo una stella
Zvijezda je il moma mlada
Zvijezda je il moma mlada
è una stella o una giovane ragazza?

Što na nebu sja visoko
Što na nebu sja visokoooo
Cosa brilla in alto nel cielo?
Nije mjesec nego soko
Nije mjesec nego soko
Non è la luna ma il falco


VOCABOLI
ili - oppure
krilo - ala
mlada - giovane
mjesec - luna
moma -ragazza
nebo - cielo
nego - ma
padati - cadere
sijati - brillare, splendere
siv - grigio
sokol - falco
visok - alto
zvijezda - stella

http://en.wikipedia.org/wiki/Let_3
http://en.wikipedia.org/wiki/Ero_s_onoga_svijeta
http://let3.blog.hr

martedì 10 gennaio 2012

Riznice sjećanja - Crvena Jabuka

Riznice sjećanja (scrigno dei ricordi) è una canzone dei Crvena Jabuka, band nata negli anni '80 a Sarajevo. Visualizza il video su Youtube.

-----------------------



Gdje me vode ove rijeke
Dove mi portano questi fiumi
gdje su tvoje obale
dove sono le tue rive
da li su mi još daleke
sono ancora lontane?
da l' su iste ostale
sono rimaste uguali?

Mene zovu daljine
Le distanze mi chiamano
al' još ponekad vračam se
ma ogni tanto ancora ritorno
nošen dahom topline
trasportato dal respiro del calore
u one naše ulice
in quelle nostre strade

Tamo gdje, bila je, kiša i duga
Lì dove c'era la pioggia e l'arcobaleno
nebo samo za nas
e il cielo solo per noi
zatvorim oči i čujem ti glas
chiudo gli occhi e ti sento la voce
vatra velika kad čežnja otvara
un grande fuoco quando il desiderio apre
riznice sjećanja...
lo scrigno dei ricordi...

Gdje me nosi ovo more
Dove mi porta questo mare
u kojoj kapi spavaš ti
in quale goccia dormi tu
vrijeme nam stavlja bore
il tempo ci mette le rughe
polako nas razdvoji
lentamente ci divide


VOCABOLI
bora - ruga
čežnja - desiderio
čuti - sentire
dah - respiro, fiato
dalek - lontano
daljina - distanza
duga - arcobaleno
glas - voce
gdje - dove
isti - stesso
još - ancora
kad - quando
kap - goccia
kiša - pioggia
more - mare
naš - nostro
nebo - cielo
obala - riva, costa, sponda
oko - occhio
ostati - rimanere
otvoriti - aprire
polako - piano, lentamente
ponekad - talvolta
razdvojiti - dividere, separare
rijeka - fiume
riznica - tesoro, scrigno
samo - solamente
sjećanje - ricordo
spavati - dormire
staviti - mettere
tamo - lì
ti - tu
toplina - calore
tvoj - tuo
ulica - via, strada
vatra - fuoco
velik - grande
voditi - condurre, portare
vratiti se - ritornare
vrijeme - tempo
zatvoriti - chiudere
zvati - chiamare

http://www.crvenajabuka.org/
http://en.wikipedia.org/wiki/Crvena_jabuka

giovedì 20 ottobre 2011

Sava tiho teče - Plavi Orkestar

Sava tiho teče (Il fiume Sava scorre silenziosalmente) è una hit dei Plavi Orkestar, gruppo fondato a Sarajevo nel 1983. Visualizza il video su Youtube.

-------------------------



Pokraj Save breze male
Accanto al fiume Sava le piccole betulle
tvoje oči vesele
i tuoi occhi allegri
ove noći čudno sjaje
stanotte brillano in modo strano
mene više ne vole.
non mi amano più.

Nije meni što te moram
Non mi importa che ti devo
što te moram gubiti
che ti devo perdere
već je meni da l' ćeš moći
ma piuttosto m'importa se riuscirai
poslije mene ljubiti.
a baciare dopo me?

Sava tiho teče
La Sava scorre silenziosamente
zadnje nam je veče
è l'ultima sera per noi
draga ostala si sama.
cara sei rimasta sola.

Sava tiho teče
La Sava scorre silenziosamente
zadnje nam je veče
è l'ultima sera per noi
draga postala si dama.
cara sei diventata una dama.

Slomile se naše grane
I nostri rami si sono spezzati
više nemam prava ja
io non ho più diritto
na te tvoje oči male
su questi tuoi piccoli occhi
nisi moja curica.
non sei la mia ragazzina.

Nije meni što ja neću
Non mi importa se non
više tebe vidjeti
ti vedrò più
već je meni neće mi se
ma piuttosto non mi
nove oči svidjeti.
piaceranno nuovi occhi

Sava tiho teče...


VOCABOLI
breza - betulla
curica - ragazzina
čudno - strano
dama - dama
draga - cara
grana - ramo
gubiti - perdere
ljubiti - baciare
mala - piccola
moći - potere
moj - mio
morati - dovere
noć - notte
nov - nuovo
oči - occhi
ostati - rimanere
pokraj - accanto
poslije - dopo
postati - diventare
pravo - diritto
sama - sola
Sava - affluente del Danubbio
sjati - splendere
slomiti se - spezzarsi
svidjeti se - piacere
teći - scorrere
tiho - silenziosamente
tvoj - tuo
veče - sera
veseo - allegro, felice
vidjeti - vedere
voljeti - amare
zadnji - ultimo

sabato 15 ottobre 2011

Sanjao sam moju Ružicu - Leteći Odred

Sanjao sam moju Ružicu (Ho sognato la mia Ružica) è una canzone della band croata Leteći Odred. Visualizza il video su Youtube.

--------------------


Sanjao sam moju Ružicu,
Ho sognato la mia Ružica (Rosa),
palila me je ko šibicu.
mi accendeva come un fiammifero.
Sanjao sam ruke njene,
Ho sognato le sue mani,
da je sada pored mene,
se adesso fosse vicino a me,
gorio bi kao vatra olimpijska.
brucerei come il fuoco olimpico.

Pisao sam mojoj ružici,
Ho scritto alla mia Ružica
a u pismu marke, dolari.
e nella lettera marchi (tedeschi), dollari.
Dao bih joj sve najbolje
Le darei tutto il meglio
samo nek' je dobre volje
basta che sia di buon umore
ne bi više tužan bio ja.
e io non sarei più triste.

Pjevali smo stare pjesme
Cantavamo vecchie canzoni
radili i što se ne smije
facevamo anche quello che non si deve
ali nikad nismo varali.
ma mai abbiamo tradito.

Voljeli smo staro mjesto
Amavamo il vecchio posto
odlazili tamo često
andavamo spesso lì
gdje smo prvi put se ljubili.
dove ci baciammo la prima volta.

Sanjao sam miris kestena
Ho sognato il profumo del castagno
na papiru tajna pisana
sulla carta scritto il segreto
sanjao sam miris zime
ho sognato il profumo dell'inverno
a na usni njeno ime 
e sulle labbra il suo nome
nikad više neću reči ja.
mai più lo dirò.

Jer pisala je meni Ružica
Perché mi ha scritto Ružica
mogu ja bez tvojih dolara
posso fare a meno dei tuoi dollari
al' trebaju mi ruke radi
ma ho bisogno delle mani
da me griju kad zahladi
che mi scaldino quando diventa freddo
udala se moja Ružica.
si è sposata la mia Ružica.

Pjevali smo stare pjesme...


VOCABOLARIO
bez - senza
često - spesso
dobar - buono
dolar - dollaro
gdje - dove
gorjeti - bruciare, ardere
grijati - scaldare
ime - nome
kao - come
kesten - castagno
ljubiti se - baciarsi
marka - marco (tedesco)
miris - profumo
mjesto - luogo
moja - mia
nikad - mai
olimpijska - olimpica
paliti - accendere
papir - carta
pisati - scrivere
pismo - lettera
pjesma - canzone
pjevati - cantare
pored -accanto
prvi - primo
raditi - fare, lavorare
reči - dire
ruka - mano
Ružica - Rosa
sada - adesso
sanjati - sognare
star - vecchio
sve - tutto
šibica - fiammifero
tajna - segreto
tamo - lì
trebati - avere bisogno
tužan - triste
tvoj - tuo
udati se - sposarsi
usna - labbra
varati - tradire
vatra - fuoco
voljeti - amare
zahladiti - diventar freddo
zima - inverno

http://www.myspace.com/leteciodred
http://www.diskografija.com/sastav/leteci-odred.htm

venerdì 7 ottobre 2011

Sinhro - EKV

Sinhro è uno dei pezzi della band EKV Ekatarina Velika, uno dei gruppi più famosi dell'ex Jugoslavia. Visualizza il video su Youtube.

--------------------------




Promeniću svet do kraja pesme,
Cambierò il mondo entro la fine della canzone,
Igraću pijani ples u ritmu vetra
ballerò una danza ubriaca al ritmo del vento
Pustiću sunce da topi ljubav
lascerò che il sole sciolga l'amore
Izmedju sveta, daleko od nas.
tra il mondo, lontano da noi.

Došao sam da te nosim,
Sono venuto per portarti,
da se ne bojiš,
affinché tu non abbia paura,
da ne govoriš nema me,
che tu non dica che non ci sono,
da zatvoriš oči,
che chiudi gli occhi,
da ne zaboraviš reč po reč,
che non dimentichi parola per parola.

Došao sam da te nosim
Sono venuto per portarti
u kuće mojih predaka,
nelle case dei miei antenati,
da ti pričam da noći nema,
per raccontarti che la notte non esiste,
da odustaneš,
che rinunci,
da želja je glad je vatra.
che il desiderio è la fame è il fuoco.

Promeniću jezik, pokret, telo,
Cambierò lingua, movimento, corpo,
Govoriću reči tuđe pesme,
dirò parole di un'altra canzone,
Došao sam da ti kažem čuvaj me,
sono venuto per dirti di aver cura di me,
Moj korak je moje ime, čuvaj me.
il mio passo è il mio nome, abbi cura di me.

Došao sam da te nosim,
Sono venuto per portarti,
da se ne bojiš,
affinché tu non abbia paura,
da ne govoriš nema me,
che tu non dica che non ci sono,
da zatvoriš oči,
che chiudi gli occhi,
da ne zaboraviš reč po reč,
che non dimentichi parola per parola.

Došao sam da te nosim
Sono venuto per portarti
u kuće mojih predaka,
nelle case dei miei antenati,
da ti pričam da noći nema,
per raccontarti che la notte non esiste,
da odustaneš,
che rinunci,
da želja je glad je vatra.
che il desiderio è la fame è il fuoco.


VOCABOLI
bojati se - avere paura
čuvati - avere cura, proteggere, custodire
daleko - lontano
doći - venire
glad - fame
govoriti - parlare
ime - nome
jezik - lingua
kazati - dire
korak - passo
kuća - casa
ljubav - amore
nositi - portare
oči - occhi
odustati - rinunciare
pijan - ubriaco
pjesma - canzone
ples - ballo
pokret - movimento
predak - antenato
pričati - parlare, raccontare
promijeniti - cambiare
pustiti - lasciare
riječ - parola
ritam - ritmo
sunce - sole
svijet - mondo
tijelo - corpo
topiti - sciogliere
tuđ - altrui
vatra - fuoco
vjetar - vento
zaboraviti - dimenticare
zatvoriti - chiudere
želja - desiderio, voglia

http://balkan-crew.blogspot.com/2009/05/ekv-ekatarina-velika.html
http://it.wikipedia.org/wiki/Ekatarina_Velika
http://www.ekatarinavelika.org

domenica 27 marzo 2011

Crno bijeli svijet - Prljavo Kazalište

Crno bijeli svijet (il mondo in bianco e nero) è una canzone del 1980 del gruppo Prljavo Kazalište. Visualizza il video su Youtube.

---------------------------



Moje ime je Davorin Bogović
Il mio nome è Davorin Bogović
a ovo sve oko mene
e tutto questo intorno a me
to je crno bijeli svijet
è il mondo nero bianco

Crno bijeli svijet, crno bijeli svijet
crno bijeli svijet, crno bijeli svijet
crno bijeli svijet, crno bijeli svijet
Il mondo in bianco e nero

Crno bijeli televizori
Televisori in bianco e nero
rijetki noćni tramvaji
rari tram notturni
moja bijela devojka
la mia bianca ragazza
uvozni ekskluzivni programi
programmi esclusivi d'importazione
mama, tata, pas i kravata vata, vata, vata
mamma, papà, cane e cravatta


VOCABOLI
bijel - bianco
crn - nero
djevojka - ragazza
ekskluzivan - esclusivo
ime - nome
kravata - cravatta
mama - mamma
moj - mio
noćni - notturno
ovo - questo
pas - cane
program - programma
rijetki - raro
sve - tutto
svijet - mondo
tata - papà
televizor - televisore
to - questo
tramvaj - tram
uvozni - d'importazione

mercoledì 23 marzo 2011

Pred tvojim vratima - Tereza Kesovija

Pred tvojim vratima (davanti alla tua porta) è una canzone della cantante croata Tereza Kesovija. Visualizza il video su Youtube.

---------------------------


Kad jednom prođe sve,
Quando tutto passa,
kad se pretvori u uspomene,
quando si trasforma in ricordi,
kad više nisu važna lica,
quando non hanno più importanza i volti,
imena, ni godine,
i nomi, né gli anni,
kad jednom stvorim se ja
quando io appaio
pred tvojim vratima.
davanti alla tua porta.

Da li ćeš shvatiti sve,
Capirai tutto,
ljubavlju zagrnut me,
mi avvolgerai con amore?
da li ćeš dignut me s koljena
mi farai alzare dalle ginocchia?
žedna tvog oprosta,
assetata del tuo perdono,
kad jednom stvorim se ja
quando appaio
pred tvojim vratima.
davanti alla tua porta.

Ispod ovog neba samo ti
Sotto questo cielo solo tu
dušu znaš mi taknuti.
sai toccarmi l'anima.
I kad kapnem na tvoj dlan,
E quando gocciolo sul tuo palmo,
kad se stisnem kraj tebe,
quando mi stringo accanto a te,
nek' me čvrsto drže ruke,
che vigorosamente mi tengano le mani,
tvoje ruke sigurne.
le tue mani sicure.
Kad jednom stvorim se ja
Quando appaio
pred tvojim vratima.
davanti alla tua porta.


VOCABOLI
čvrst - forte
dignuti - alzare, sollevare
dlan - palmo
držati - tenere
duša - anima
godina - anno
ime - nome
ispod - sotto
ja - io
kad - quando
kapnuti - gocciolare
koljeno - ginocchio
lice - faccia
nebo - cielo
oprost - perdono
ovo - questo
proći - passare
ruka - mano
samo - solo
shvatiti - comprendere, capire
stisnuti se - stringersi
sve - tutto
taknuti - toccare
ti - tu
tvoj - tuo
uspomena - ricordo
važan - importante
vrata - porta
zagrnut -a vvolto
znati - sapere
žedna - assetata

http://www.tereza-kesovija.com
http://it.wikipedia.org/wiki/Tereza_Kesovija
http://www.terezakesovija.com
http://www.europopmusic.eu/Yugoslavia_pages/Tereza.html

sabato 12 marzo 2011

Bježi od mene - Vesna Pisarović & Giuliano

Bježi od mene (scappa da me) è cantata da Vesna Pisarović insieme a Giuliano (Giuliano Đanić). Visualizza il video su Youtube.

-------------------------- 

Na mom prozoru svjetlo gori cijelu noć
Sulla mia finestra la luce è accesa tutta la notte
tek sam pred zoru shvatila da nećeš doć ti ni ovaj put.
appena prima dell'alba ho capito che non verrai nemmeno questa volta.
Tvoji tragovi svud po sobi vide se
Le tue tracce si vedono dappertutto nella stanza
ali najveći ne vidi se jer je on ostao na srcu mom.
ma la più grande non si vede perché è rimasta sul mio cuore.
Pjesme pišem, samo da te izbrišem
Scrivo canzoni solo per cancellarti
budna, sanjam još se tvojom osjećam
sveglia sogno, ancora mi sento tua

Bježi od mene, to je sve što znaš
Scappa da me, questo è tutto ciò che sai fare
to je najlakše jer ako pogledaš
questo è la cosa più facile perché se guardi
Bježim od sebe i od ljubavi,
Scappo da me e dall'amore,
s kojom nikada nisam znao živjeti.
con il quale non ho mai saputo convivere.

Tvoja postelja za mene je bila dom
Il tuo letto era per me la casa
ali nevolja u genetskom kodu mom nikad ne spava.
ma la sfortuna nel mio codice genetico non dorme mai.
Samo sebi ne bih ja oprostio
A me stesso non perdonerei mai
da te sretnem u zemlju bi propao.
se ti incontrassi sprofonderei nella terra.

Bježi od mene, to je sve što znaš
Scappa da me, questo è tutto ciò che sai fare
to je najlakše jer ako pogledaš
questo è la cosa più facile perché se guardi
Bježim od sebe i od ljubavi,
Scappo da me e dall'amore,
s kojom nikada nisam znao živjeti.
con il quale non ho mai saputo convivere.

VOCABOLI
bježati - scappare
budan - sveglio
doći - venire, arrivare
dom - casa
genetski - genetico
gorjeti - bruciare
izbrisati - cancellare
jer - perché
još - ancora
ljubav - amore
nevolja - sventura, disgrazia
nikada - mai
noć - notte
on - lui
oprostiti - perdonare
osjećati - sentire, percepire
ostati - rimanere
pisati - scrivere
pjesma - canzone
pogledati - guardare, dare un'occhiata
postelja - letto
propasti - cadere, sprofondare, fallire
prozor - finestra
sanjati - sognare
shvatiti - comprendere, capire
soba - stanza, camera
spavati - dormire
srce - cuore
sresti - incontrare
sve - tutto
tek - appena
ti - tu
trag - impronta, traccia
tvoj - tuo
vidjeti - vedere
zemlja - terra
znati - sapere
zora - alba
živjeti - vivere

http://www.vesnapisarovic.com
http://it.wikipedia.org/wiki/Vesna_Pisarović
http://www.giuliano.com.hr

domenica 27 febbraio 2011

Drago mi je zbog mog starog - Đorđe Balašević

Drago mi je zbog mog starog (sono felice per il mio vecchio) è una canzone del cantautore serbo Đorđe Balašević. Visualizza il video su Youtube.

----------------------


Drago mi je zbog mog starog
Mi fa piacere per il mio vecchio
Što sam bez škole krenuo od dole i post'o car
che senza scuola sono partito da giù e sono diventato imperatore
Dobro se sećam, posle zvuka poslednjeg zvona
mi ricordo bene, dopo il suono dell'ultima campana
Trk od škole do stadiona
la corsa dalla scuola allo stadio
Bio sam sretan
Ero felice

Tačno pamtim dan, trening prvi i 'Mali ima fudbal u krvi'
mi ricordo esattamente il giorno, il primo allenamento e "Il piccolo ha il calcio nel sangue"
I onda 'Trči', i onda 'Lezi'
e allora "Corri", e poi "sdraiati"
Nekad' po kiši, nekad' po žezi
a volte sotto la pioggia, a volte con la calura

To su bili teški dani, al' sve je prošlo
Questi erano giorni duri, ma tutte è passato
Vreme je došlo da vladam ja
per me è arrivato il momento di regnare

Moj stari veruje, možda preteruje
Il mio vecchio crede, forse esagera
Kad' kaže da sam bolji od svih
quando dice che sono meglio di tutti
Drago mi je zbog mog starog
Mi fa piacere per il mio vecchio
Što sam od trnja stig'o do zvezda za tili čas
che dalle spine (stalle) sono arrivato alle stelle in un attimo

Kad' pružim dobar meč, on vodi glavnu reč
Quando offro (gioco) una buona partita, lui ha la parola principale
I pita: 'Da l' je selektor slep?'
e chiede: "Ma il selettore è cieco?"
Drago mi je zbog mog starog
Mi fa piacere per il mio vecchio
On sada ima moć da pred svima podigne glas
lui adesso ha il potere di alzare la voce davanti a tutti

U ime sporta, ja sam glavi rekao: 'Zbogom'
Nel nome dello sport, dissi "Addio" alla mia testa
Pa sam slavu stekao nogom
e rincorsi la gloria con i piedi
Takva smo sorta, brdo love kvari nas lako
Siamo di questa sorte, la montagna dei soldi ci rovina facilmente
I onda đonom startuje svako
e allora chiunque inizia a "giocare sporco"
I nema 'Driblaj', i nema 'Dodaj'
e non c'è "Dribla", e non c'è "Passa"
Već samo ima 'Dobro se prodaj'
ma ormai c'è solo "Venditi bene"
Zbogom davni ideali
Addio lontani ideali
Manje mi smeta prvenstvo sveta neg' prazan džep
mi disturba meno il campionato mondiale che la tasca vuota

Moj stari veruje, možda preteruje
Il mio vecchio crede, forse esagera
Kad' kaže da sam bolji od svih
quando dice che sono meglio di tutti
Drago mi je zbog mog starog
Mi fa piacere per il mio vecchio
Što sam od trnja stig'o do zvezda za tili čas
che dalle spine (stalle) sono arrivato alle stelle in un attimo

Kad' slabo zaigram, on pije sasvim sam
Quando gioco male, lui beve del tutto solo
I kaže: 'Trener kriv je za sve'
e dice: "L'allenatore è colpevole di tutto"
Drago mi je zbog mog starog
Mi fa piacere per il mio vecchio
On sada ima moć da pred svima podigne glas
lui adesso ha il potere di alzare la voce davanti a tutti
Drago mi je zbog mog starog
Mi fa piacere per il mio vecchio
On sada ima moć da pred svima podigne glas
lui adesso ha il potere di alzare la voce davanti a tutti


VOCABOLI
bez - senza
brdo - montagna
car - imperatore
dan - giorno
dobro - bene, buono
dodati - aggiungere, passare
džep - tasca
glas - voce
imati - avere
ja - io
kad - quando
kazati - dire
kiša - pioggia
krenuti - partire
krv - sangue
kvariti - rovinare
lova - soldi
mali - piccolo
meč - match, partita
moć - potere
moj - mio
možda - forse
noga - gamba, piede
pamtiti - ricordare
pitati - chiedere
piti - bere
postati - diventare
prazan - vuoto
pretjerati - esagerare
prodati se - vendersi
pružiti - porgere
prvenstvo - campionato
prvi - primo
samo - solamente
selektor - selettore
sjetiti se - ricordarsi
slava - gloria
slijep - cieco
sretan - felice
stadion - stadio
stari - vecchio
sve - tutto
škola - scuola
trener - allenatore
trening - allenamento
trčati - correre
trnje - cespugli spinosi
vjerovati - credere
vladati - regnare
vrijeme - tempo
zbog - a causa di, per
zbogom - addio
zvijezda - stella
zvono - campana
zvuk - suono
žega - calura

venerdì 18 febbraio 2011

Istog smo roda - Petar Dragojević & Oliver Dragojević

Istog smo roda (siamo della stessa stirpe) è tratta dal nuovo album di Petar Dragojević ed è cantata insieme a Oliver Dragojević. Visualizza il video su Youtube.

-----------------------



Njene su oči
I suoi occhi sono
ljepota svijeta
la bellezza del mondo
kada se smije i kad plače
quando ride e quando piange
Ne mogu više živjet bez nje
non posso più vivere senza di lei
niti ja mogu voljeti jače..
né posso amare più intensamente

Ljubav je sreća
L'amore è la fortuna
koja nas nađe
che ci trova
možda tek jednom
forse una volta
za život cijeli,
in/per tutta la vita
Zato je čuvaj i nježo je ljubi,
perciò custodiscila e baciala teneramente,
svakom se jutru
ogni mattina
kraj nje veseli..
gioisci accanto a lei

Pričaj mi o njoj ove noći,
Parlami di lei questa notte,
nek kao vino teku riječi
come il vino che scorrano le parole
skoro će zora
è quasi l'alba
mora se poći
bisogna andare
a ja ti imam puno za reći
e io ho tante cose da dirti

Jer istog smo roda,
Perché siamo della stessa stirpe,
iste smo loze,
della stessa vite,
krv nije voda
il sangue non è acqua
a nisu ni suze,
e non lo sono nemmeno le lacrime,
Isto je more
Lo stesso mare
i ovo sunce
e questo sole
stavilo pečat
ha messo il timbro
na dušu i srce
sull'anima e sul cuore

Sve moje nade,
Tutte le mie speranze,
svi moji snovi,
tutti i miei sogni
bez nje su tako
senza di lei erano così
nestvarni bili
irreali
Sada ih živim punim životom
Ora li vivo a piena vita
jer volim onu koja me voli
perché amo colei che mi ama

Pričaj mi o njoj ove noći...
Parlami di lei questa notte..


VOCABOLI
bez - senza
čuvati - custodire
duša - anima
imati - avere
isti - stesso
ja - io
jak - forte, intenso
jer - perché
jutro - mattina
kada - quando
krv - sangue
ljepota - bellezza
ljubav - amore
ljubiti - baciare
loza - vite
more - mare
možda - forse
naći - trovare
nada - speranza
nestvaran - irreale
njene - sue (f)
noć - notte
oči - occhi
pečat - timbro, sigillo
plakati - piangere
početi - iniziare
pričati - parlare
puno - tanto
reći - dire
riječ - parola
rod - stirpe
sada - adesso
san - sogno
smijati se - ridere
srce - cuore
sreća - fortuna, felicità
staviti - mettere
sunce - sole
suza - lacrima
svijet - mondo
vino - vino
voda - acqua
voljeti - amare
zora - alba
živjeti - vivere
život - vita

http://www.oliver.hr
http://it.wikipedia.org/wiki/Oliver_Dragojević
http://www.myspace.com/petardragojevicfans

martedì 15 febbraio 2011

Neka neka nek se zna - Tomislav Ivčić

Neka neka nek se zna (che si sappia) era cantata da Tomislav Ivčić degli anni '70. Visualizza il video su Youtube.


-------------------------


Zašto me lažeš zašto me mučiš
Perché mi menti perché mi torturi
Ideš u kino a kažeš da učiš
vai al cinema ma dici che studi
Zašto me mučiš zašto me lažeš
Perché mi torturi perché mi menti
Opet te nema iako kažeš
di nuovo non ci sei anche se lo dici

Ne mogu ti nikad reći sve što hoću
Non posso mai dirti tutto ciò che voglio
Ne viđam te često pa te sanjam noću
non ti vedo spesso ma ti sogno la notte

Neka neka nek se zna
Che si sappia
Volio sam samo ja
amavo solo io
A ti si se poigrala
invece tu stavi giocando
Za tebe je ljubav šala
per te l'amore è uno scherzo
Neka neka nek se zna
Che si sappia
A ti si se poigrala
invece tu stavi giocando
Za tebe je ljubav šala
per te l'amore è uno scherzo
Neka neka nek se zna
Che si sappia

Čekam te pred školom želim da te pratim
Ti aspetto davanti alla scuola desidero accompagnarti
Al' uvijek tako sam se kući vratim
ma sempre così da solo ritorno a casa
S nekim uvijek pričaš kad ti želim prići
Parli sempre con qualcuno quando desidero avvicinarmi a te
Do tvoga srca nikad neću stići
non riuscirò mai ad arrivare fino al tuo cuore

Ne mogu ti nikad reći sve što hoću
Non posso mai dirti tutto ciò che voglio
Ne viđam te često pa te sanjam noću
non ti vedo spesso ma ti sogno la notte

Neka neka nek se zna
Che si sappia
Volio sam samo ja
amavo solo io
A ti si se poigrala
invece tu stavi giocando
Za tebe je ljubav šala
per te l'amore è uno scherzo
Neka neka nek se zna
Che si sappia
A ti si se poigrala
invece tu stavi giocando
Za tebe je ljubav šala
per te l'amore è uno scherzo
Neka neka nek se zna
Che si sappia


VOCABOLI
čekati - aspettare
često - spesso
ići - andare
ja - io
kazati - dire
kino - cinema
kuća - casa
lagati - mentire
ljubav - amore
mučiti - torturare
nikad(a) - mai
noć - notte
pratiti - accompagnare
pričati - parlare
reći - dire
samo - solo
sanjati - sognare
srce - cuore
stići - arrivare
sve - tutto
šala - scherzo
škola - scuola
ti - tu
učiti - studiare
uvijek - sempre
vidjeti - vedere
voljeti - amare
vratiti se - tornare
zašto - perché
znati - sapere
željeti - desiderare

venerdì 28 gennaio 2011

Budi moja voda - Damir Urban

Budi moja voda (sii la mia acqua) è una delle più famose canzoni del fiumano Damir Urban. Visualizza video su Youtube.

--------------------



Ostao sam sasvim sam, da ležim na suncu…
Sono rimasto del tutto solo, disteso al sole...
ja zvao sam te da dođeš iz snova i pružiš mi ruku..
io ti ho chiamata affinché venissi dai sogni e mi porgessi la mano
ja molio sam da se napune…
io ho pregato che si riempiano
moja mora i rijeke
i miei mari e fiumi
u sebi još jednom da osjetim
sentire ancora una volta in me
novu ljubav da teče
il nuovo amore che scorre
budi moja voda…ja sam sada vatra…izgorjet ću
sii la mia acqua... io ora sono il fuoco... brucerò
prolij se po meni..budi sve šta želim…ja živjet ću
versati su di me... sii tutto ciò che desidero... io vivrò

Ostao sam sasvim sam, da ležim na suncu…
Sono rimasto del tutto solo, disteso al sole...
ja čekao sam da dođeš iz snova i pružiš mi ruku.
io ti aspettavo che arivassi dai sogni e mi porgessi la mano
Ja znao sam da ćeš doći doći i donijeti kišu,
Io sapevo che saresti arrivata e avresti portato la pioggia,
ja čekao sam kao suha zemlja kad čeka svoju vodu.......
io aspettavo come la terra asciutta quando aspetta la sua acqua...

I pjevam... budi moja voda…ja sam sada vatra…izgorjet ću
E canto... sii la mia acqua... io ora sono il fuoco... brucerò
prolij se po meni..budi sve šta želim…ja živjet ću
versati su di me... sii tutto ciò che desidero... io vivrò
pa kažem...prolij se po meni, budi sve što želim, ja živjet ću
e ti dico... versati su di me, sii tutto ciò che desidero, io vivrò

VOCABOLI
čekati - aspettare
doći - venire
izgorjeti - bruciare
još - ancora
kiša - pioggia
ležati - stare disteso
ljubav - amore
moliti - pregare
more - mare
napuniti - riempire
novo - nuovo
osjetiti - sentire, percepire
ostati - rimanere
pjevati - cantare
proliti - versare, spandere
pružiti - porgere
rijeka - fiume
ruka - mano
sada - adesso
sam - solo
san - sonno, sogno
sasvim - del tutto
suh - secco, asciutto
sunce - sole
teći - scorrere
vatra - fuoco
voda - acqua
zemlja - terra
znati - sapere
zvati - chiamare
željeti - desiderare
živjeti - vivere

http://damirurban.com
http://en.wikipedia.org/wiki/Damir_Urban